ECCELLENZA E RICERCA

Eccellenza e ricerca

Specialità in Ortodonzia: la mia idea di specialità è una frequenza "Full time", una scelta che mi ha obbligato ad uscire dai confini nazionali. Non ero interessato ad un titolo su carta, bensì ad acquisire le basi più profonde di questa disciplina. Grazie al mio impegno ma anche all’aiuto dei miei genitori ho potuto coronare il sogno di specializzarmi all'Università di Tel Aviv (1993-1996). Israele é un crocevia e mi ha affascinato il fatto di poter ottenere entrambe le visuali ortodontiche, quella Europea e quella Statunitense.
www.dental.tau.ac.il/index.php?option=com_content&task=blogcategory&id=34&Itemid=52

 

Eccellenza clinica: deve essere sempre attestata da qualcun'altro.
Ottenere un "Board" (Certificato di eccellenza clinica) significa essersi esposti al giudizio di commissioni internazionali sui propri casi clinici.
Ho ottenuto il Board Europeo di Ortodonzia ad Aarhus in Danimarca nel 2004 (EBO, che conta in Europa attualmente 101 Ortodontisti certificati: www.eoseurope.org/ebo/ebo).
Ho ottenuto il Board Italiano di Ortodonzia a Rimini nel 2005 (IBO, che conta in Italia attualmente 101 Ortodontisti certificati: www.sido.it/ibo.asp).
Su di un altro piano ma senpre di rilievo ho ottenuto, da commissioni nazionali, i titoli di Socio Effettivo dell'Accademia Italiana di Ortodonzia nel 2011 (www.accademiaitalianadiortodonzia.it) e Socio Attivo della Società Italiana di Ortodonzia sempre nel 2011 (www.sido.it).

 


Ricerca: l'aggiornamento é una necessità che viene da dentro specie se si ha la fortuna di amare il proprio lavoro. Rimanere confinati all'interno dei nostri studi dentistici é molto rischioso, in quanto la mancanza di un confronto metterebbe a serio rischio la capacità di fare autocritica, condizione indispensabile per un continuo miglioramento clinico. Dal mio punto di vista è opportuno un impegno su entrambi i fronti: come partecipante ai corsi/congressi ma anche come relatore in prima linea.

 

Corso di comunicazione: l'esperienza negli anni 2006-2007 al Centro Superiore della Comunicazione di Verona (Censupcom di Alberto Bonizzato e Laura De Biasi) è valsa una vita. Non si comunica con schemi stereotipati, bensì con visuali allargate, capacità empatiche e consapevolezze emozionali. E' un moderno "Conosci te stesso", in funzione del quale un medico può finalmente dire a un paziente "Ti sto ascoltando".
www.censupcom.it
 
Dott.Giaretta
Ricerca medica Ortodonzia
Share by: